Sale cinematografiche


In sala lo spettatore e' immerso nello spazio ed e' "solo" di fronte allo schermo. Per mettere in risalto lo schermo e non affaticare mai la vista e' stato ricreato un ambiente molto "soft" e rilassante: luci soffuse, pavimento di materiale nero, le poltrone e le pareti insonorizzate rivestite con un tessuto di colore nero… così da introdurre e accompagnare gli spettatori alla visione del film. per ottimizzare ancora di piu' il campo visivo, le file di poltrone sono state installate su apposite gradonate e si parla di stadium sitting.

TECNOLOGIA SALE

I sistemi audio e video  sfruttano le ultime tecnologie sul mercato garantendo sempre un suono di altissima qualita’.

 

LE SALE 1-2-7 sono dotate d'impianto di proiezione DIGITALE e precisamente proiettore cinemeccanica BARCO CMC 4 D2.
Proiettore digitale 2K con tecnologia 3 chip DLP TM Cinema:

    Risoluzione max 2048x1080 - Rapporto di contrasto fino a 2000: 1
  • Luminosita’ finoa 23000 ANSI lumen* - Gruppo ottico completamente sigillato per mantenerne le caratteristiche inalterate nel tempo
  • Serranda meccanica automatica
  • Lenti primarie zoom in differenti lunghezze focali approvate DLP TM Cinema
  • Obiettivo anamorfico DLP TM Cinema opzionale su supporto motorizzato e completamente automatizzato o su supporto manuale
  • Raddrizzatoreelettronico per l’alimentazione di lampade xenon fino a 6000W(SALA 1 E 2 ) e 8000w (SALA 7)
  • Pannello touch screen per la piena operabilita’ sulla macchina
  • Spazio rack posteriore per ospitare il videoserver
  • Lampada a centraggio completamente automatico
  • Controspecchio sferico opzionale per illuminare i grandi schermi.

(*misura effettuata su una distanza reale di proiezione su schermo di guadagno 1,8)

 

Nella SALA 3 il server è dotato del nuovo sistema HFR

Cos’è il formato High Frame Rate 3D (HFR 3D)?
I “frame rate” sono il numero di fotogrammi (frame) mostrato da un proiettore in un secondo. Nei cinema di tutto il mondo il formato standard attuale è di 24 fotogrammi al secondo (fps). Le immagini prodotte nel formato HFR 3D a 48 fps sono registrate e riprodotte ad una velocità doppia rispetto a quella attuale.

È una pellicola o in digitale?
L’HFR 3D è stato sviluppato come una tecnologia digitale.
Peter Jackson ha, poi, risposto a tre domande sulla tecnologia HFR 3D (fonte: hobbitfilm.it) Perché hai girato la trilogia dello Hobbit utilizzando il formato HFR (High Frame Rate), ovvero una frequenza di fotogrammi al secondo maggiore? Viviamo in un’era digitale che corre rapidamente. Vengono costantemente sviluppate tecnologie che arricchiscono e migliorano l’esperienza cinematografica. Le riprese in HFR, per un film mainstream, sono diventate possibili solo da uno o due anni, e viviamo in un’epoca in cui l’intrattenimento domestico sta facendo passi da gigante. Ho iniziato a girare i film dello Hobbit in HFR perché volevo che il pubblico potesse sperimentare quanto può essere immersiva l’esperienza cinematografica.

Qual è la storia della frequenza dei fotogrammi al secondo, e perché secondo te è giunto il momento di aumentarli?
I film muti venivano girati a 16, 18 fotogrammi al secondo con cineprese a mano. Nel 1927, quando arrivò il suono, l’industria aveva bisogno di una velocità di ripresa costante e motorizzata. La pellicola 35mm è molto costosa, quindi serviva che la ripresa fosse più lenta possibile, ma le prime colonne sonore ottiche richiedevano una velocità minima affinché vi fosse un suono fedele. Si decise per i 24 fotogrammi al secondo, che divennero uno standard dell’industria per oltre 80 anni. I cinema in tutto il mondo installarono proiettori meccanici in grado di proiettare solo alla velocità di 24 fotogrammi al secondo. Questo numero fu una scelta commerciale – la velocità meno costosa che desse una qualità media – ma produce artifatti di movimento, come sfarfallii, motion blur e tremolii. Ora, nell’era digitale, non c’è più motivo di limitarsi ai 24 fotogrammi al secondo. Non potevamo farlo nel 1927. La scienza ci spiega che l’occhio umano smette di vedere delle singole immagini intorno ai 55 fotogrmmi al secondo. Quindi, girare a 48 fotogrammi al secondo fa si che ci si avvicini molto all’illusione della vita reale. Il motion blur ridotto per ogni fotogramma migliora la nitidezza e fornisce al film un look come se fosse stato girato in 65mm o in IMAX. Uno dei vantaggi maggiori, in effetti, è che il nostro occhio vede il doppio delle immagini ogni secondo, dando una meravigliosa qualità immersiva al film. Il 3D diventa quindi molto meno fastidioso, gli occhi si affaticano meno. Buona parte dei motivi per cui alla gente non piace il 3D è il fatto che l’occhio è costretto a compensare un mucchio di sfarfallii, sfocature e tremolii. Tutto questo sparisce con l’HFR 3D.

Cosa pensi dell’esperienza di girare in HFR?
Penso che l’HFR sia favoloso. Come regista, cerco di rendere i miei film coinvolgenti e immersivi. Voglio spingere le persone fuori dalla loro poltroncina, e lanciarli nel mezzo dell’avventura. Questa è l’esperienza che spero di offrire agli spettatori, a prescindere dal formato in cui viene proiettato il mio film. Personalmente preferisco vedere Lo Hobbit: un Viaggio Inaspettato in HFR 3D, ma posso assicurarvi che ciascun formato vi darà una esperienza incredibilmente immersiva. L’HFR 3D è “diverso”. Vi sembrerà diverso dai film che siete abituati a vedere, proprio come i CD erano diversi dai dischi in vinile. Viviamo in un’era dove i cinema devono competere con gli iPad e i sistema di intrattenimento casalingo. Penso che sia necessario che i registi inizino a utilizzare le tecnologie attuali per aumentare l’esperienza immersiva e spettacolare che solo un cinema può dare. E’ un momento fantastico per andare al cinema.

 







 SERVER GDC

GDC e' un fornitore globale di soluzioni per Digital Cinema che detiene successi mondiali su larga scala :

  • Il Primo a sviluppare un software base per i Server Digital Cinema (2000)
  • Il Primo a usa un hard disk mobile criptato per una piu' sicura gestione dei dati (2000)
  • Tra le primissime aziende ad aver condotto con successo il trasferimento di contenuti digitali via satellite/cavo (2003)
  • Il primo a proporre il cinema digitale 2K nei multisala (2003)
  • Il primo a realizzare un quad-link per i Server Digital Cinema (2008)
  • Il Primo ad aver sviluppato comandi hot-swap che posso essere utilizzati tra i Server Digital Cinema (2009)
  • Il Primo ad incorporare RealD 3D EQ Technology in un Server (2009)
  • Il Primo ad aver installato un server con i primi videoproiettori Series 2 DLP Cinema® (2010) GDC e' attualmente il piu' grande fornitore di Server Digital Cinema dell'Asia ed il secondo piu' grande fornitore di server del mondo, con i suoi rispettivi uffici presenti negli Stati Uniti, Singapore, Hong Kong e Cina. GDC inoltre e' incorporato nelle proposte del VPF delle piu' importanti aziende degli Stati Uniti e funge da terzi per lo schieramento principale dei sistemi digitali in Asia.

 


 SISTEMA 3D XPNAD E DOLBY 

INOLTRE QUESTE SALE SONO DOTATE ANCHE DI SISTEMA 3D DOLBY DOLBY: gli occhiali sono passivi ma non usa e getta. Non serve uno schermo particolare, e’ invece necessario un aggiormnamento del server e un filtro da aggiungere al proiettore (www.dolby.com).

XPAND: Gli occhiali sono attivi, sincronizzati con il proiettore oscurano alternativamnete l'occhio destro mentre il sinistro riceve l'immagine e viceversa una frequenza non percettibile a occhio nudo.

L'investimento comprende l'adattemento del proiettore e il modulo che dialoga con gli occhiali (www.xpandcinema.com).

LA SALA 3 E' L'UNICA A FORNIRE IL DOPPIO IMPIANTO CINEMATOGRAFICO SIA DIGITALE MA HA ANCHE LA POSSIBILITA'' DI EFFETTUARE PROIEZIONI SU PELLICOLA 35MM TRAMITE PROIETTORE CINEMECCANICA VICTORIA 5.

Estremamente versatile, e' il proiettore concepito con tecnica modulare. Semplice, affidabile, puo' ricevere tutti i tipi di lanterne per lampade xenon (da 500W a 10000W).

Bobine da 1800m. o bracci articolati. Accetta una vastissima gamma di accessori e opzioni per la nostra struttura abbiamo opzionato il sistema.


LE ALTRE SALE  4-5-6-8 sono dotate di proiettori digitali della CHRISTIE CP 2210 E SERVER  GDC 


 SISTEMA AUDIO

Sitema audio dolby digital 5.1 sistema dts ed ex per tutte le sale tranne la sala 3 che supporta impanto dolby digital 7.1 sistema dts ed ex tuttu le sale sono state allestite con casse jbl.



MULTIPLEX SUPER 8  - MULTIMOVIE SRL C.DA CAMPIGLIONE DI FERMO 63900 FERMO P.IVA/C.F.01962710446 
Telefono 0734 628853  - multiplex.amministrazione @ multiplexsuper8.it